polaroiders

il network degli artisti instant italiani

Ciao a tutti,

Mi sono appena iscritta e vorrei avere qualche parere sui pacchetti impossible 600 BW.

Ho una Polaroid OneStep CloseUp con cui, confesso, mi sono cimentata poco.

Con il pacchetto a colori non ho avuto grossi problemi, i colori non sono molto fedeli, ma da quel che ho capito è una peculiarità della pellicola.

Con il bianco e nero invece un disastro. Ho praticamente buttato via 2 pacchetti, tra foto completamente bruciate o completamente buie o mosse, insomma da buttare.

Solo una foto si è salvata, scattata in interno con luce artificale (bassa) e flash (ho scattato anche altre in condizioni simili, ma si sono bruciate).

Dove sbaglio?

Grazie a tutti in anticipo per i vostri suggerimenti!

Valentina

Visualizzazioni: 485

Rispondi

Risposte a questa discussione

Ciao Valentina, le cause possono essere tante e senza vedere le foto è difficile dare un'opinione. Per orientarti su quali possano essere, sfoglia i casi elencati in questa pagina:

https://impossible.zendesk.com/hc/en-us/articles/204379188-Identify...

Comunque nel caso delle foto "buie e mosse" la colpa non può essere data alle pellicole. Soprattutto il mosso è indice che hai scattato in condizioni di luce molto bassa con conseguente tempo di esposizione molto lungo, tanto da generare il mosso se la macchina non è stabile (ci vuole un cavalletto o un piano stabile... a mano libera per evitare il mosso ci vorebbero mani e braccia d'acciaio:).

Comunque anche io non ho avuto molta fortuna col B&W... soprattutto le vecchie pellicole impossibili sono molto sensibili e richiedono molte attenzioni (meglio se non sono scadute/già un po' vecchie, se non si usano subito conservarle bene, evitare le temperature estreme al momento dell'utilizzo, proteggerle dalla luce diretta...)     

 

Grazie Roderick, ho letto sul link che mi hai inviato, consigli utilissimi infatti!

Purtroppo non ho con me le foto da buttare, ma la maggior parte è proprio nera, non si vede un minimo accenno di forma o di luce...le recupero e ci faccio una foto così vedi :)

Intanto grazie ancora!!

mmm... supponendo che tu non abbia dimenticato il cursore su "darken", e che il flash abbia funzionato correttamente, quello delle foto completamente nere potrebbe essere un sintomo preoccupante di malfunzionamento della fotocamera.

Se non riesci a recuperare le foto dal cassonetto fammi sapere, poi approfondiamo la diagnosi :)

Ecco qua, sono riuscita a recuperare qualche scatto, un paio sono proprio nere, altre bruciate, altre mosse (giornata nuvolosa, all'aperto, di giorno)... Che ne pensi?
Allegati:
Eccone altre due...
Allegati:

Valentina, mi sta venendo il torcicollo per guardarle dritte :),  ma mi sembra tutto abbastanza nella norma (magari qualcuno verrà a confortarmi nella mia impressione) e classificabile tra i casi che puoi trovare nel link che ti ho indicato.

Guarda che io ad esempio sono riuscito a combinare di peggio :)Per le prossime volte, a parte il fare attenzione a conservazione, temperatura, protezione dalla luce diretta, e tutte le attenzioni che richiedono in particolare queste pellicole istantanee (che comunque stanno diventando molto meno imprevedibili e ostiche), io ti consiglio di fare attenzione anche ad alcuni aspetti che valgono in generale, ad esempio:

-In condizioni di luce bassa è molto probabile ottenere una foto mossa. Soprattutto se si fotografa a mano libera, e ancor di più se il soggetto principale è in movimento (mi sembra di vedere persone che fanno sport)

Se sei in condizioni di luce che fanno attivare il flash, assicurati anzitutto che la posizione del cursore lighten-darken sia su “normal”, poi non fotografare oggetti troppo vicini (e ancor peggio molto chiari/riflettenti) pena la “bruciatura” degli stessi.

Per contro se i soggetti sono troppo lontani, nella foto, scurissima, non si vedrà quasi niente perché fuori portata per la limitata potenza del flash. Quello incorporato nelle 600 funziona benino tra un metro e i due metri e mezzo di distanza, più vicino si tende a sovraesporre e più lontano a sottoesporre.

-Inquadrature con un soggetto principale molto chiaro/illuminato (tipo primo piano di un cavallo bianco) su uno sfondo molto scuro/in ombra (o viceversa), sono situazioni che mettono in crisi esposimetri molto più costosi di quelli montati sulle nostre plasticose polaroid proletarie. Questo perché gli esposimetri sono tarati su un valore medio, che può essere rappresentato materialmente da un cartoncino di colore grigio che riflette il 18 per cento della luce che riceve. Se inquadri e dunque misuri la luce su soggetti più chiari/riflettenti, l'esposimetro “penserà” che c'è più luce di quanta ve ne sia in realtà, perciò  tenderà ad accorciare i tempi e in conclusione a sottoesporre le foto (nota che il bianco riflette praticamente il doppio della luce rispetto al grigio medio, e che superfici come il mare sotto il sole, la neve, sono particolarmente riflettenti). 

Il contrario avviene ovviamente coi soggetti scuri: l'esposimetro pensa che c'è poca luce, allunga i tempi e finisce per sovraesporre le foto.

La soluzione è:
1) Non scattare.
2) Compensare manualmente (nel nostro caso con il cursore lighten-darken), tentando di prevedere prima e eventualmente correggere il tiro dopo.
Perdona la pedanteria, sicuramente sono cose che hai già letto o sperimentato, ma se così non fosse potrebbero tornarti utili e dunque se non lo sapevi, sappilo:)

Infine, mi resta comunque qualche dubbio sulle foto scurissime/nere. In una mi sembra di intravedere qualcosa, ma se ne hai altre tutte nere e non hai scattato in pieno deserto verso il cielo...allora c'è la possibilità che l'otturatore non si sia proprio aperto.
Per verificare se la macchina sta perdendo qualche colpo, senza sprecare troppe pellicole prima di averne la certezza, puoi fare così:
Inserisci una delle cartucce già finite ma con la batteria ancora carica, rivolgi la macchina verso te stessa e scatta un bel po' di foto in condizioni di luce diversa (quando è poca attenta a non spararti il flash negli occhi:)). Guardando attraverso l'obiettivo vedrai, dietro la lente, le lamelle metalliche dell'otturatore che si aprono in un piccolo foro per far passare la luce, e poi si richiudono.
Se qualche volta non ci sarà nessun movimento, nessuna apertura seppur brevissima, allora la poverina è stanca e malata e comincia a ribellarsi.
Visto che hai parlato di diversi episodi in sole due cartucce, se il problema c'è dovrebbe ripetersi e manifestarsi abbastanza presto. Ma speriamo di no.
Buona fortuna e fammi sapere!

 

Grazie Roderick per i preziosissimi consigli, sei stato illuminante!

Mi metto al lavoro e vedo che succede :)

Ti tengo aggiornato, grazie ancora!

Uff, niente da fare...bruciato altro pacchetto bn, non se ne viene fuori e non riesco a capire perchè. Utilizzato anche un pacchetto a colori, zero problemi, sono venute tutte bene. Possibile?? :(

Valentina, se le foto a colori sono venute tutte bene il problema evidentemente non è nella fotocamera, ma nelle pellicole che hai comprato... non è che l'hai fatto dallo stesso venditore e magari erano dello stesso lotto?  

E anche se fosse un lotto recente... tieni pure conto che le pellicole andrebbero conservate ad una temperatura che resti costantemente sotto i 20 gradi, mentre  da qualche settimana in quasi tutta Italia di gradi ce n'è quasi costantemente il doppio... Se pure il venditore fosse organizzato e diligente, non è detto che le pellicole non siano rimaste a cuocere un bel po' nel furgone di qualche corriere (pensa che il mio negozio di riferimento per il materiale fotografico in estate sospende tuti gli ordini di pellicole proprio per questo motivo).

Forse forse per ritentare il b&n ti conviene aspettare le d'autunno, che col caldo ci si arrabbia anche di più :)

P.S. 

Se quelle a colori son venute bene scansionale e mostracele, che qui è pieno di guardoni di poraloid! 

Il primo dubbio che mi viene è sul tipo di materiale che usi BW 600 o BW 2.0 600? Perché sul primo, fuori produzione, Impossible indica alta probabilità di risultati imprevedibili e discontinui ( https://shop.the-impossible-project.com/shop/fi_600_1_imp_600_bw_mum ); il secondo dubbio è se usi o meno il frog tongue, dicono sia ormai superata la necessità di utilizzarlo ma credo che in alcune situazioni, soprattutto con il BN, sia ancora utile.

...mi sa che ho usato sempre il BW 600...quindi forse ho ancora qualche speranza col 2.0?

Ma se il BW 600 è fuori produzione perchè il negoziante ma l'ha rifilato? In effetti ora che ci penso il conto era piuttosto basso, ho comprato 3 pacchetti di cui uno BW, ma ho pagato ben meno di 60 euro, forse doveva liberarsene e li ha messi in offerta, chissà...ma il 2.0 da quanto è fuori? Scusate, ma sono veramente una neofita e non so un sacco di cose.

Non uso il frog tongue, ma a questo punto forse dovrei. Di solito appena la foto esce la metto al riparo dalla luce, ma forse non è sufficiente.

Per rispondere a Roderick: non ho comprato i pacchetti sempre dallo stesso rivenditore, ma forse il caldo non ha aiutato in effetti.

Appena ho un attimo faccio uno scan delle polaroid a colori e le carico :)

Credo sia uscito da alcuni mesi

Rispondi alla discussione

RSS

LIBRI - MOSTRE

PARTNER

Codice Sconto -10%

POLARO1DERS2022

VIDEO TUTORIAL

Contatti:

Fondato nel 2010 da:

Alan Marcheselli

Carmen Palermo

Eventi e Pubblicazioni

Alessia Amati 

Solimano Pezzella

 

Selezione foto settimana

Lucia Semprebon

Selezione foto Instagram

2019 Solimano Pezzella

2020 Alan Marcheselli

2021 Clara Mammana

2022 Felicita Russo

Web & Media

Alessia Amati

Alan Marcheselli

Contatti

polaroiders@gmail.com

info.polaroiders@gmail.com

© 2022   Creato da polaroiders.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

free counters