polaroiders

il network degli artisti instant italiani

Salve a tutti. Sono affascinato dalla possibilità di fare mosaici con la mia nuova polaroid pro-cam che ho appena acquistato su ebay per 55 euro! Solo che leggendo su internet ho capito che per poter fare dei mosaici di persone è necessario avere il duplicator bianco, perche il grigio è studiato per fare foto di monete. francobolli ecc e quindi ha differenze per quanto riguarda ombre, impatto del flash ecc..ec.. Siccome il duplicator bianco è rarissimo da trovare e su ebay cè un tipo che ne vede uno a 160 euro che tralatro è un grigio modificato da lui, volevo chiedervi se qualcuno di voi ha le capacità teniche per spiegarmi quali sono le differenze fra i due e dove bisognerebbe intervenire e come per modificarle il grigio. Spero che questo post sia utile non solo a me ma a tutti quelli che vorrebbero avere fra le mani un duplicator bianco ma non hanno lapossibilità economica per acquistarlo..e perche no facciamoci un tutorial sopra!

Grazie mille a tutti un abbraccio, marco.

Visualizzazioni: 241

Rispondi

Risposte a questa discussione

Ciao! in questo articolo si spiega la differenza tra i due, magari ti può essere d'aiuto per provare a modificarlo 

http://www.coagula.org/content/it/pages/maurizio-galimberti-come-em...

naturalmente come puoi vedere non ha niente a che fare con lo stand up dedicato alla Pro Cam (di cui ti ho parlato nell'altro post) che è rigorosamente nero e di tutt'altra foggia, dovendosi adattare ad una diversa modalità di apertura della fotocamera e a uno schema ottico differente. Quindi se ti interessa dedicarti al fotomosaico dovrai procurarti necessariamente una Image/spectra Pro

AH ok, chiedevo questo perche il tipo su ebay vende il bianco che in realtà sarebbe il grigio modificato. Pensavo che se ci era riuscito lui era una cosa "facile" da fare per chi avesse competenze tecniche. il bianco comunque non riesco a trovarlo. Se avete link da postarmi sono qui :)

kite ha detto:

naturalmente come puoi vedere non ha niente a che fare con lo stand up dedicato alla Pro Cam (di cui ti ho parlato nell'altro post) che è rigorosamente nero e di tutt'altra foggia, dovendosi adattare ad una diversa modalità di apertura della fotocamera e a uno schema ottico differente. Quindi se ti interessa dedicarti al fotomosaico dovrai procurarti necessariamente una Image/spectra Pro

Ciao Carmen. Grazie della risposta. Si fra le varie ricerche che ho effettuato su internet ero capitato anche su questo articolo, molto interessante. Grazie comunque per avermelo postato! Io purtropo non ho la capacità tecnica per effettuare modifiche, ma spero di trovare una guida dettagliata con immagini che spieghi passo passo le operazioni da fare per modificare il grigio.

Grazie ancora, buona giornata. Marco

Carmen ha detto:

Ciao! in questo articolo si spiega la differenza tra i due, magari ti può essere d'aiuto per provare a modificarlo 

http://www.coagula.org/content/it/pages/maurizio-galimberti-come-em...

Modificare quello grigio è cosa semplice e reversibile, vanno realizzati dei cartoncini bianchi, il primo 5x5,5cm a cui aggiungere dei pezzetti di biadesivo di circa 0,5x05cm nei quattro angoli e appoggiarlo sopra lo specchio di sinistra, la parte con l'impugnatura, stando attenti a far capitare l'adesivo in corrispondenza dei fermi di plastica, il secondo 5x9cm con delle tacche verticali negli angoli in basso sul lato lungo di 1x0,5cm, va incastrato nei fermi dello specchio non serve adesivo, il terzo, per lo sportellino,  di 5,7x9cm va fissato con due pezzetti di nastro adesivo, non biadesivo, e gli specchi sono neutralizzati, occorrerebbe per completare la gabbia di luce, schiarendo il fondo con un pannello di 10x13,5 cm con al centro in basso, sul lato corto, una tacca di circa 1,5x0,2cm da far corrispondere al dentino dello stand up.

Io ho usato due fogli di carta fotografica inkjet 10x15 della prink, costo totale pochi centesimi con il vantaggio di variare il contrasto solo girando o togliendo i cartoncini (lato opaco meno contrasto, lato lucido più contrasto, assenza molto contrasto). Tempo di realizzazione circa 5', livello di difficoltà accessibile a bambini di 5 elementare ;)

Resta però un problema, questo sistema non si adatta, come già detto da Kite, alla procam che possiedi, fra l'altro avrei forti dubbi sull'uso di un grandangolo, anche se corretto con la lente close up, in questo genere di fotografia, se davvero vuoi dedicarti ai fotomosaici dovrai attrezzarti con una Image/spectra.

Ma, se posso permettermi, io prenderei prima bene confidenza con le due fotocamere che già possiedi, 626 e Procam, molto differenti fra loro come formato, angolo di campo, uso, resa e risultati aggiungendo solo in seguito un'altra fotocamera con uso e angolo di campo diversi (circa 50° la Image e circa 64° la procam)

PS ovviamente resta la possibilità di smontare il gruppo ottico, operazione comunque molto semplice, e spruzzare il tutto di bianco, ma non è reversibile

PPS, in ogni caso, con quello grigio, con quello bianco, con quello grigio modificato, gestire la temperatura colore del flash con le gelatine (sono sicuro che considerato il tuo service saprai di cosa parlo)

inanzi tutto grazie mille della risposta. Apperte gli iniziali diverbi vedo che sei sempre disposto a rispondermi e chiarire i miei dubbi, sicuramente un pò noiso per voi esperti ma cruciai per noi neofiti. La modifica del grigio mi interessava molto! Ho letto che sei di roma. Se per te va bene potremmo incontrarci un giorno e metterci nel mio piccolo laboratorio e fare un tutorial sia per il blog, quindi scritto con foto, che video da mettere sul tubo.  Io comunque ho appena investito i miei pochi soldi per acquistare il materiale e iniziare un service audio! fra le varie proposte ho messo anche l'affitto del materiale per fare una mostra fotografica perche per motivi miei ho deciso di acquistare quelle cornici e se serveno a qualcuno interessato a fare una personale e non vuole/puo spendere centinaia di euro per cornici che userà poche volte nella vita, le può affittare da me a poco e fare comunque la sua mostra! Quindi al tuo PPS ti rispondo che ancora mi devo informare sulla gestione della temperatura del flash tramite gelatine. Evidentemente il mio livello culturale fotografico è ancora nella fase iniziale. Sopratutto perche non ho mai fatto corsi, ma sto documentandomi io tramite pagine internet, video del tubo e scritti dei miei amici che hanno frequentato corsi. E naturalmente sto cercando di fare molta pratica :) Ancora grazie mario, aspetto risposta :) e se hai voglia e non ti scocci anche consigliarmi quale polaroid sarebbe l'ideale cosi da permettermi di iniziare ad informarmi sull'acquisto! Grazie e un abbraccio!

mario ceppi ha detto:

PPS, in ogni caso, con quello grigio, con quello bianco, con quello grigio modificato, gestire la temperatura colore del flash con le gelatine (sono sicuro che considerato il tuo service saprai di cosa parlo)

Vedo che siamo riusciti a trovare la stessa lunghezza d'onda, mi fa piacere.

L'invito al laboratorio mi pare un'idea interessante da sviluppare, temo però ci siano problemi logistici, io vivo in Prati e non ho la macchina fammi sapere comunque dove sei magari si riesce ad organizzare.

Come fotocamera per i fotomosaici, anche se come ti ho detto aspetterei ancora un po', prenderei una Image Elite o una System (sostanzialmente uguali come funzioni ma la Elite è, a mio avviso più bella esteticamente) al massimo del rapporto qualità/prezzo; la Elite pro sarebbe il top ma a mio avviso non vale la pena di spendere di più per avere le stesse prestazioni della Elite. Eviterei la Elite 2 per la scarsità dei comandi.

Per la gestione del colore della luce pensavo, non avevo letto tutto il tuo blog fermandomi all'elenco dei servizi, che utilizzassi più luci da teatro e quindi usassi le gelatine colorate. Comunque in poche parole la luce ha una temperatura colore, valutabile in gradi Kelvin (°K) più è alta la gradazione più la luce è fredda, va verso il blu, più è bassa più la luce è calda e va verso il rosso.

Rispondi alla discussione

RSS

CALL FOR ARTIST

PARTNER

VIDEO TUTORIAL

Contatti:

Fondato nel 2010 da:

Alan Marcheselli

Carmen Palermo

Curatela Eventi e Pubblicazioni

Alessia Amati 

Solimano Pezzella

 

Selezione foto settimana:

Lucia Semprebon

Selezione foto Instagram:

Alan Marcheselli

 

Contatti:

polaroiders@gmail.com

info.polaroiders@gmail.com

© 2020   Creato da polaroiders.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

free counters