polaroiders

il network degli artisti instant italiani

Ciao ragazzi, ho acquistato in un mercatino una pola autofocus 5000 esternamente perfetta e funzionante a detta del venditore. Ora ho acquistato le pellicole SX-70 ASA 160 della impossibile e vorrei prendere anche il frog tongue. ho due domande: 

1. prima di acquistare il frog tongue vorrei inserire le nuove pellicole per testare che la macchina funzioni con le batterie, ma poi se le pellicole le ritolgo per montarci il frog tongue subiscono danni? 
in linea generale le pellicole è possibile toglierle e rimetterle in base all'utilizzo? o una volta inserite devono restare nella macchina? 

2. il frog tongue da acquistare è quello della impossible serie 600 in quanto unico per entrambe le serie? 

Vi ringrazio per le eventuali risposte Smile

Visualizzazioni: 648

Rispondi

Risposte a questa discussione

Ciao Antonio e benvenuto! (mò faccio anche gli onori di casa ma sono un ospite eh:))

1)
Sì, subiscono danni e in linea generale non è possibile e vanno lasciate in macchina.
In linea particolare (perdona la minchiata) le cose comunque funzionano così:
Quando inserisci la cartuccia in macchina e chiudi lo sportellino la macchina espelle il cartoncino che protegge le foto impilate sotto di esso (e questo è anche il primo test per capire se il motore gira e la macchina funziona). Una volta espulso questo, le pellicole potranno ricevere la luce che passerà attraverso le lenti al momento dello scatto.... dunque se togli la cartuccia esponi la pellicola alla luce esterna e la bruci.
In teoria bruci solo la prima foto della pila, soprattutto se lo fai in ambiente con bassa luminosità e poi conservi al buio la cartuccia, ma per evitare questo inconveniente e in caso di necessità (ad esempio riparazione della fotocamera) puoi inserire nuovamente nella cartuccia il cartoncino di protezione (o una vecchia foto) e non rovinarne nessuna.
L'operazione va fatta aprendo lo sportellino senza sfilare la cartuccia in presenza di luce, oppure sfilando la cartuccia completamente al buio.

2
Che io sappia la Lingua di rospo (ma non l'ho mai acquistata, io li lecco solo i rospi, e non ne ho la certezza assoluta) è la stessa per entrambe le serie.

Ma aspetta... porca paletta me ne accorgo solo adesso... non c'è bisogno di togliere la cartuccia per installare la Frog Tongue! Ti puoi evitare tutto sto casino e io potevo evitare di scrivere :))

https://vimeo.com/26376452

E guarda, secondo me potresti anche evitare di comprare/ aspettare il frog tongue per scattare e e provare la macchina. Per proteggere la foto appena espulsa puoi attaccare il suddetto cartoncino davanti alla fessura di espulsione (meglio con carta gommata/carta da carrozziere che scotch e nastro adesivo possono rovinare la vernice), tenendolo per qualche istante con la mano sulla foto.

Ciao e buone foto!

Grazie per la risposta molto esaustiva, eh quel video me lo son perso altrimenti non avrei chiesto. 

Dunque, ho inserito la cartuccia e si la polaroid ha ripreso vita e ha espulso il cartoncino nero regolarmente. proverò a fare uno scatto con lo scatolo della cartuccia nastrato sulla zona di espulsione.

Regole generali di scatto con rotellina esposizione per queste pellicole? nello specifico ad esempio in pieno giorno nelle ore centrali conviene sottoesporre al massimo? 

Per quanto riguarda autofocus a sonar convinee utilizzarlo se si vuole mettere a fuoco qualcosa di vicino giusto? premendo a metà e attendendo quei 4/5 secondi?

Bene, che abbia espulso il cartoncino è un ottimo segnale di buona salute!

1)

Sulla regolazione del darken-lighten ora non ricordo se gli iso effettivi delle impossible sono leggermente inferiori o superiori a quelli dichiarati e lascio il campo ai più ferrati e di buona memoria.

Io comunque per l'ultima confezione di sx-70 ho fatto così ( tutto su darken, e con foto ancora troppo "chiare"). Comunque tieni conto che ci sono tante variabili: la temperatura, lo stato di conservazione, il fatto che ogni nuova generazione di pellicole impossible cambia un po', il fatto che l'otturatore di una vecchia fotocamera potrebbe essere un pò starato, etc, quindi alla fine troverarai le regolazioni giuste più che altro con l'esperienza.

2) 4 o 5 secondi?? Ma scherzi? Qui si sta parlando di quanto di più avanzato esiste nella fotografia immediata! :D Allego prove scritte...

Spettacolo! non pensavo fosse così immediato questo sistema.

appena scatterò scriverò com'è la situazione.

Comunque per la precisione la mia autofocus 5000 non è con la levetta darken light ma ha la rotellina che dovrebbe andare da -1.75EV a +1.75EV, quindi essendo 6 linee immagino abbia uno scarto di poco più di 0.60EV a linea

Come promesso, ecco il primo scatto. Niente male devo dire, scattata alle 12.30 circa ho impostato una sottoesposizione intorno al -1.25EV.. però nonostante non sia molto luminosa l'effetto mi piace. 

(quell'alone sulla cornice a destra non esiste, è un riflesso di luce catturato dallo smartphone con cui ho scattato)

Ciao a tutti, ho appena preso ad un mercatino una sonar 5000 autofocus e poco fa al primo scatto, sebbene fosse un pomeriggio ancora luminoso, ho ottenuto una foto sottoesposta e sfuocata. Avevo posizionato la rondella a metà...non sono sicura della direzione in cui ruotarla per aumentare l'esposizione! Vedo anche una strana macchia bianca alla base della foto, al centro...la posto per suggerimenti. 
:D Grazie per ogni suggerimento, spero di riuscire presto a spratichirmi abbastanza da fare domande più intelligenti! :D

Ciao Marina! Il funzionamento del cursore del tuo nuovo giocattolo è molto intuitivo, gira verso le tacche più bianche per aumentare l'esposizione e avere foto più chiare, e verso le scure per foto più scure. Comunque un appunto: hai scritto un pomeriggio ancora luminoso, quindi già si faceva scuro? Se è così il risultato è normale, perché con tutto quel cielo ed in più l'acqua che riflette la luce, l'esposimetro pensa che di luce ce ne sia abbastanza. 

Per la messa a fuoco innanzitutto controlla se il selettore sopra l'obiettivo è posizionato su auto o manual focus. Quando messo su auto prova a fare caso se inquadrando e fotografando qualcosa di vicino e poi di molto lontano il motorino entra in funzione e fa ruotare l'obiettivo. Se l'autofocus non dovesse funzionare o funzionare male, ricorda che puoi sempre usare la macchina in manuale, e impostare tu la corretta distanza del soggetto girando la rotellina zigrinata (se è come la mia 3500 va da 1.2m a infinito)

La macchia bianca è una piccola porzione della pellicola non raggiunta dai chimici di sviluppo, è piuttosto normale anche quello. Comunque per sicurezza controlla che siano ben puliti i rulli di metallo attraverso i quali passa la foto (che tipo mattarelli schiacciano le bustine contenenti i chimici spandendoli lungo tutta la foto).

Buon divertimento:)

Grazie mille per tutte queste indicazioni Roderick! :) Ho fatto due prove di mattina e in effetti, al contrario,  ho faticato a non farle venire sovraesposte, ma ora forse ho capito come regolare l'esposizione! La macchia non si è riproposta, ma in effetti quando ho inserito la pellicola i rulli erano alquanto polverosi!
Chiedo ancora un suggerimento: una pellicola mai utilizzata ma che sia stata scartata e probabilmente tenuta fuori dal suo involucro è utilizzabile? E poi, ho ricevuto uno di qui film per adattare pellicole 600 in macchine sx...qualcuno ne ha esperienza? Sarebbe carino sperimentare con qualche pellicola duochrome.

Rispondi alla discussione

RSS

CALL FOR ARTIST

Libri

CONVENZIONI

VIDEO TUTORIAL

Contatti:

Fondato nel 2010

e diretto da:

Alan Marcheselli

Carmen Palermo

  

Selezione foto settimana:

Lucia Semprebon

Selezione foto Instagram:

Margherita Zazzero

 

Referenti Italia:

MO-BO: Alan Marcheselli

VA: Carmen Palermo

CO: GIacono Inches

BG: Franco Mammana (Kite)

RM: Menico Snider (Sniki)

TN: Lucia Semprebon

CS: Carlo Stella

Webmaster:

Christian Ghisellini

 

Contatti:

polaroiders@gmail.com

info.polaroiders@gmail.com

© 2018   Creato da polaroiders.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

free counters