polaroiders

il network degli artisti instant italiani

Ciao a tutti/e. Sono un nuovo utente e un nuovissimo polaroiders. Dopo una breve infarinatura sulle polaroid esistenti ho acquistato, tramite ebay, una polaroid 636 close up one step al prezzo di 39 euro + 10 di psedizione. Mi ero aggiudicato una one step express a 19,50 + 11,50 spedizione che ho immediatamente regalato alla mia ragazza(amante della digitale con una personale di 350 euro). Abbiamo acquistato cosi anche le pellicole. La scelta è ricaduta subito in B&W con skins BLACK per entrambi. Lei ha deciso poi di acquistare il box con skins a motivi. Io invece ho trovato uno starter pack al prezzo di 119 euro Polaroid 600 Starter Pack kit composto da 1 pellicola Impossible Color 600, 1 pellicola Impossible Color 600 Color Frame, 1 pellicola Impossible Color 600 Gold Frame, 1 pellicola Impossible Color 600 Silver Frame, 1 pellicola Impossible B&W 600, 1 pellicola Impossible B&W 600 Black Frame, Custodia Tenba Mixx per Polaroid serie 600. 

Io ho anche un sound system, di nome BUSKERZ SOUND, e ho creato un blog dove pubblico tutte le novità e i progetti che mando avanti. Sono progetti sociali che aiutano altre persone bisognose e per finanziare questi progetti organizzo eventi con cui monetizzo. Sto organizzando un contest fotografico su facebook e come premio avevo messo una macchinetta digitale, ma dopo aver conosciuto il mondo dell'istantanea, credo che metterò in palio una polaroid.

Organizzo anche mostre fotografiche, o per meglio dire, sto organizzando la prima di una lunga serie (almeno si spera) incentrata sul movimento underground, più sullo specifico sul movimento traveler e rave degli ultimi 15 anni. Una mostra particolare per un pubblico selezionato. Ho anche un piccolo progetto per la seconda mostra che vorrei incentrare sulla street photography, sempre legata al movimento underground. Ma adesso mi sto concentrando sulla prima. Se avete consigli o idee sono qui. Vi lascio il link del mio blog, se avete voglia fateci un salto: buskerzsound.blogspot.com

Vorrei chiedervi adesso qualche consiglio per me. Con la mia 636 vorrei iniziare a fare foto per strada ritraendo come soggetti sia persone che pezzi di città. Vorrei tenermi sullo "street artist underground", quindi per esempio come soggetti barboni che bevono un cartone di vino, siringhe abbandonate vicino luoghi frequentati, graffiti di un treno di fondo con persone in giacca e cravatta che vanno a lavoro, Adesso vi ho elencato esempi banali per farvi capire il genere che avrei intenzione di fare, naturalmente sono consapevole delle mille sfumatore a cui andrò in contro ad ogni click :) Cosa mi consigliate come attrezzatura? per quanto riguarda faretti da portarmi per dimensionare la luminosità, quali altre macchine acquistare(mi interessava molto la procam)..ecc.ecc..

Grazie mille e vi auguro un buon 2015 sotto ogni asetto specialmente quello della salute e delle foto :)

Visualizzazioni: 489

Rispondi

Risposte a questa discussione

Per la mangiata presente! A proposito di formaggi ho appena mangiato un pezzetto di pecorino al tartufo di Pienza, comprato li da una signora che lo fà lei! Se ci passata lo consiglio a tutti! OT chiuso...vi voglio bene a tutti...un abbraccio!

Roderick Usher ha detto:

 

-@ Matek! Perfetto, quello a tarallucci e vino sarebbe il finale perfetto per i polaroiders italiani! (mi sa che sei anche tu di buon appetito e ti butti a capofitto anche sulle tavole imbandite! ;D)

-@ Mario:

Ciao Mario! Sì, io sono sicuro sia stato solo un infelice malinteso, e confido nel fatto che rivalutate le cose a mente fredda (come già detto sono permaloso anch'io e certe volte mi infiammo immediatamente e ingiustamente, in sardo si dice conch 'e allùmiu = testa di fiammifero:), la pensi così anche Matek.

Mmm...verranno sicuramente bene in foto, ma se aspetti che ci sediamo a tavola vedi di impostare tempi molto veloci per fotografarli prima che spariscano!

Io sono al confino nell'isola, ma non è escluso che un giorno mi possa unire alla sezione romana per una pola session e pure a tavola, mi farebbe proprio piacere! In effetti è già da un molto tempo che rimando un soggiorno dalle tue parti a casa di un parente, potrei portarmi una polaroid appresso e unire le due cose. Vedrò di portare con me la Polaroid più comune e riconoscibile che possiedo, l'ultima volta che sono passato per un aeroporto volevano aprirmi una Brownie box camera perché non capivano che cos'era!!! :D

-“No! La prego c'è il rullino dentro! Davvero, è una macchina fotografica, guardi qui, c'è scritto anche Kodak!”  

Porcapaletta, stavo per dire cose del tipo "Si ricorda quelle macchine che si metteva la pellicola dentro, e poi bisognava svilupparla...

Azz...l'11 settembre ancora si fà sentire! o l'ignoranza delle persone? vabbè. Per me è già finita da tempo. A dire il vero è durata pochi minuti eheheh!! Sono anche io di roma se passi di qui un bel fischio che preparo la tovaglia! :)

Roderick Usher ha detto:

-@ Matek! Perfetto, quello a tarallucci e vino sarebbe il finale perfetto per i polaroiders italiani! (mi sa che sei anche tu di buon appetito e ti butti a capofitto anche sulle tavole imbandite! ;D)

-@ Mario:

Ciao Mario! Sì, io sono sicuro sia stato solo un infelice malinteso, e confido nel fatto che rivalutate le cose a mente fredda (come già detto sono permaloso anch'io e certe volte mi infiammo immediatamente e ingiustamente, in sardo si dice conch 'e allùmiu = testa di fiammifero:), la pensi così anche Matek.

Mmm...verranno sicuramente bene in foto, ma se aspetti che ci sediamo a tavola vedi di impostare tempi molto veloci per fotografarli prima che spariscano!

Io sono al confino nell'isola, ma non è escluso che un giorno mi possa unire alla sezione romana per una pola session e pure a tavola, mi farebbe proprio piacere! In effetti è già da un molto tempo che rimando un soggiorno dalle tue parti a casa di un parente, potrei portarmi una polaroid appresso e unire le due cose. Vedrò di portare con me la Polaroid più comune e riconoscibile che possiedo, l'ultima volta che sono passato per un aeroporto volevano aprirmi una Brownie box camera perché non capivano che cos'era!!! :D

-“No! La prego c'è il rullino dentro! Davvero, è una macchina fotografica, guardi qui, c'è scritto anche Kodak!”  

Porcapaletta, stavo per dire cose del tipo "Si ricorda quelle macchine che si metteva la pellicola dentro, e poi bisognava svilupparla...

Grazie Matek m'ero perso l'invito a tavola!

Ora ti mando una richiesta d'amicizia, così se accetti sei fregato e posso presentarmi impunemente a casa tua ad ora di pranzo! 
-Chi è che sei?
-Roderick Usher! Sono amico di Matek MTk! 

-Chii?!??

- Sono un viandante e ho tanta fame.

MAtek MtkFamily ha detto:

Azz...l'11 settembre ancora si fà sentire! o l'ignoranza delle persone? vabbè. Per me è già finita da tempo. A dire il vero è durata pochi minuti eheheh!! Sono anche io di roma se passi di qui un bel fischio che preparo la tovaglia! :)

Roderick Usher ha detto:

-@ Matek! Perfetto, quello a tarallucci e vino sarebbe il finale perfetto per i polaroiders italiani! (mi sa che sei anche tu di buon appetito e ti butti a capofitto anche sulle tavole imbandite! ;D)

-@ Mario:

Ciao Mario! Sì, io sono sicuro sia stato solo un infelice malinteso, e confido nel fatto che rivalutate le cose a mente fredda (come già detto sono permaloso anch'io e certe volte mi infiammo immediatamente e ingiustamente, in sardo si dice conch 'e allùmiu = testa di fiammifero:), la pensi così anche Matek.

Mmm...verranno sicuramente bene in foto, ma se aspetti che ci sediamo a tavola vedi di impostare tempi molto veloci per fotografarli prima che spariscano!

Io sono al confino nell'isola, ma non è escluso che un giorno mi possa unire alla sezione romana per una pola session e pure a tavola, mi farebbe proprio piacere! In effetti è già da un molto tempo che rimando un soggiorno dalle tue parti a casa di un parente, potrei portarmi una polaroid appresso e unire le due cose. Vedrò di portare con me la Polaroid più comune e riconoscibile che possiedo, l'ultima volta che sono passato per un aeroporto volevano aprirmi una Brownie box camera perché non capivano che cos'era!!! :D

-“No! La prego c'è il rullino dentro! Davvero, è una macchina fotografica, guardi qui, c'è scritto anche Kodak!”  

Porcapaletta, stavo per dire cose del tipo "Si ricorda quelle macchine che si metteva la pellicola dentro, e poi bisognava svilupparla...

ahahahahaha casa mia è un porto di mare :D Proprio oggi dopo 5 anni è tornato il mio cane a vivere con me...un nuovo coinquilino pelosetto! o per meglio dire pelosone...un maremmano mischiato col labrador! Quando vuoi...un posto in più da me è sempre pronto! animali compresi  :)

Roderick Usher ha detto:

Grazie Matek m'ero perso l'invito a tavola!

Ciao mario scusa il disturbo. Mi è arrivata la 636. Due domandine veloci veloci:

1) come uso il regolatore di chiaro scuro? Se cè tanta luce lo sposto verso la freccia bianca? o Viceversa?

2) ma è possibie che per i primi 4-5 minuti la foto non si vede per nulla?

Grazie e scusa il diturbo continuo1!

ciao Matek

il punto non è se c'è tanta luce o poca luce visto che la fotocamera sceglie automaticamente i tempi e i diaframmi per ottenere la giusta esposizione ma se tu vuoi l'immagine più chiara o più scura.

Ci sono situazioni come le foto sulla sabbia o sulla neve che richiedono una sovraesposizione, cioè lo spostamento del cursore verso la freccia bianca perchè l'esposimetro della fotocamera tenderà a compensare l'eccesso di luminosità scurendo la scena. In questo modo otterrai la sabbia di una spiaggia del colore giusto e la neve bianca anzichè grigio-azzurra. Analogamente se fotografi una scena con soggetti scuri come una foresta di pini o una catasta di carbone, tanto per fare un esempio a cui puoi rifarti per situazioni simili, sposta il cursore verso la freccia scura. L'immagine sarà sottoesposta ed eviterai colori slavati. Naturalmente l'esperienza e un po' di studio dei principi di fotografia non guastano.

Per quello che riguarda la visibilità delle foto dopo l'espulsione ricorda che sia quelle a colori sia quelle in bianco e nero di ultima generazione non hanno bisogno di essere protette all'espulsione ma devono essere tenute successivamente al riparo dalla luce ( in tasca o in borsa) durante la fase di sviluppo. Le fotografie a colori cominceranno ad apparire dopo una quindicina di minuti e saranno perfettamente visibili dopo circa trenta minuti. Lo sviluppo completo si stabilizzerà nell'arco delle successive 24 ore. Quelle in bianco e nero sono già visibili dopo un paio di minuti per completarsi dopo quattro o cinque minuti. 

La temperatura ambiente è importante: lo sviluppo ideale avviene tra i 18 e i 23 gradi.

Con temperature inferiori lo sviluppo si allunga e scivola verso tonalità fredde azzurro/verde

Con temperature superiori si ottengono tonalità calde tendenti al giallo/rosso.

Quindi, a seconda del risultato che si vuole ottenere, si può forzare lo sviluppo in un senso o nell'altro mettendo la foto in frigorifero o scaldandola su un calorifero. 

Rispondi alla discussione

RSS

CALL FOR ARTIST

PARTNER

VIDEO TUTORIAL

Contatti:

Fondato nel 2010 da:

Alan Marcheselli

Carmen Palermo

Curatela Eventi e Pubblicazioni

Alessia Amati 

Solimano Pezzella

 

Selezione foto settimana:

Lucia Semprebon

Selezione foto Instagram:

Alan Marcheselli

 

Contatti:

polaroiders@gmail.com

info.polaroiders@gmail.com

© 2020   Creato da polaroiders.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

free counters