polaroiders

il network degli artisti instant italiani

Informazioni

PX 680

Un posto dove raccogliere i primi esperimenti fatti con le nuove PX680.

Aggiungete le vostre foto con i dati di scatto e gli accorgimenti che avete avuto, impressioni, consigli ecc in modo da poter utilizzare al meglio queste pellicole.

Membri: 108
Attività più recente: 8 Feb 2019

Forum di discussione

sx70

Iniziata da Umberto Mancini 31 Ago 2011. 0 Risposte

Non ne parliamo...sto impazzendo !!! Continua

Spazio commenti

Commento

Devi essere membro di PX 680 per aggiungere commenti!

Commento da andrea tonellotto su 15 Giugno 2011 a 11:07

...no, calma... se ti riferisci a quello che ho scritto io , stai sbagliando... io non  ho parlato di imprevedibilità dei risultati, ne di perfezione dei colori, o perfezione della pellicola (puntini o aloni vari), e nemmeno di cattiva distribuzione dell'emulsione, altrimenti non avrei nemmeno iniziato ad usare la polaroid, quindi lasciamo stare i discorsi del tipo "chi cerca la perfezione deve usare il digitale", perchè suona tanto come il rimbrotto dell'esperto allo sprovveduto inesperto... io sto parlando di un'alone verde che, a distanza di 15 giorni, sta ricoprendo buona parte delle ultime foto realizzate, rendendole inutilizzabili, non sto parlando di imperfezioni tipiche che contribuiscono alla fama del "sapore" polaroid... anche io ho la buona usanza di scannerizzare (so che sistono gli scanner, un amico mi ha avvisato qualche tempo fa...) le foto entro due giorni dalla realizzazione, ma si da il caso che l'esposizione che sto organizzando, richieda gli originali,  da qui il mio sconforto, visto che speravo che almeno il problema  della velatura , in questo caso verde, fosse un problema risolto in favore di una stabilità più duratura... anzi, a dire la verità , mi sembrava di aver capito fosse così...

...anche io ho usato px100, px70, e quindi contribuito alla causa di impossible... ho anche utilizzato le beta 2, e , visto che non sono cieco, i risultati sono di un altro livello, ma nonostante questo, le px680 FF le ho acquistate lo stesso, e mi piacciono pure ,puntini e aloni compresi, ma non se diventano verdi ed inutilizzabili... altrimenti , in tutti i casi in cui è necessario un originale, diventano inutili...

...oh, se avevo capito sbagliato io, ed era stato detto che c'era questa probabilità, chiedo scusa e starò più attento in futuro...

...un ultima cosa , gian guido, ho cercato di capire se avevo sbagliato io qualcosa, prima di lamentarmi, ma nel mio procedimento, mi sembra sia tutto corretto...

Commento da Carmen su 15 Giugno 2011 a 10:51
Capisco l'amerzza di Andrea, posso dirti che come Gian non ho avuto problemi di questo tipo evidenti: ho ricontrollato le foto fatte finora e un leggerissimo alone verde però stabile da gionri è comparso nelle foto dove appunto c'è pmolto chiaro. Sinceramente a me non dà fastidio, come non mi danno fastidio le strisciate o le "radici" o il buco in alto, anzi mi piacciono, ma forse perchè come Gian sono entrata in ottica diversa e se non fosse così mi sarei comprata una instanx e relative pellicole. Il prodotto è nuovo, è sperimentale, è in continua evoluzione, c'è chi vede questo come sfruttamenteo di noi "speriemntatori" io, forse "allocca"?, come altri, la vedo come la possibilità di avere tante diverse possibilità di risultati e quindi conoscendo i risultati anche con iloro difetti e le loro "instabilità" diverse applicazioni.
Commento da Gian Guido Zurli su 15 Giugno 2011 a 10:50

A me sono capitate imperfezioni anche con le pellicole Polaroid originali, persino con le Image. Ho trovato macchie o tonalita' di colore giallastra, a volte poco contrasto. Dipende da tanti fattori.

Quello che le persone si devono mettere in testa, e' che le pellicole Polaroid "come una volta" non torneranno. Dobbiamo avere pazienza ed aspettare il lavoro che Impossible sta facendo.

Secondo me arriveranno presto a qualcosa di ottimo e stabile.

Commento da Matteo Rosso su 15 Giugno 2011 a 10:46
Pensieri sparsi.
la possibilità di testare o meno dipende da tante cose, non per ultima la disponibilità economica assoluta e relativa (in relazione al passione che ti porta a smenare buona parte dello stipendio in pellicole sostanzialmente). l'importante è sapere che si sta testando. non compro un prodotto ma partecipo alla sperimentazione, e sperimentando mi accollo il rischio. questo forse dovrebbero chiarirlo per trasparenza, almeno ad una certa categoria di persone.
se sulla qualità delle immagini uno puo fare dei ragionamenti, in fondo anche le px70 push possono essere usate, hanno caratteristiche particolari e una volta nota la cosa (ancora prima di comprarle ci si puo rendere conto) può sceglierle consapevolmente.
punto diverso è quello sollevato da Andrea, compro un prodotto che appare in un certo modo e dopo un po mi accordo che per problemi di stabilità la qualità è inferiore a quanto "dichiarato".

anche io mi sono imbattuto nello stesso suo problema.
gli amici di impossible stanno un po premendo sull'acceleratore.
dati i prezzi e il tipo di prodotto possono accedere solo agli appassionati. però dovrebbero stare un po più attenti a non "tradirli", perchè proprio essendo appassionati hanno aspettative più alte per i loro lavori.

Gian Guido son d'accordo con te, tranne per il fatto che polaroid non è sempre stato sinonimo di incertezza. anzi, le vecchie pellicole mi parevano piuttosto sicure nei risultati. dei bei risultati. meno caratterizzati forse, ma belli.

anzi, ma quando avremo le nuove pellicole stabili e realistiche (tipo vecchie Image) saremo più o meno contenti?

è vero che stiamo tutti rincorrendo un sogno, e sosteniamo una causa. e sosteniamo un prodotto che se pensiamo a prezzo/qualità ha pochi eguali (dato anche il contesto, fotografia digitale etc etc).
Io spero che, adesso che esiste un prodotto con caratteristiche vendibili, ora si concentrino di più sulla qualità dei componenti, ossia la stabilità.
Commento da Gian Guido Zurli su 15 Giugno 2011 a 10:27

Io tendo ad accettare il risultato che si ottiene. Al massimo cerco di capire se ho sbagliato io qualcosa o se posso evitare un risultato indesiderato.

Capisco la delusione che provate, ma vorrei riportarvi indietro di un anno.

A quel tempo c'erano solo le PX100 FF e le PX600 FF, affette dai problemi dei cristalli killer, da un sepia che d'estate diventava anche arancione e dal lose lamination problem.

Del colore neanche l'ombra, c'era tanta speranza, ma di li ad un mese avremmo avuto tra le mani delle pellicole dai toni azzurri e dopo qualche altro mese delle pellicole rosa.

 

Conosciamo tutti le pellicole Fuji. Personalmente le trovo troppo perfette. Preferisco i risultati delle PX680.

Sono colori con piu' personalita', piu' caldi e non freddi come le Fuji.

Comunque e' solo una mia opinione.

Frequento un po' di gruppi su Flickr e vedo molto piu' entusiasmo per queste pellicole che per le Fuji.

 

Esistono gli scanner, grazie ad esso ho memorizzato un sacco di foto che si sono rovinate per colpa dei cristalli killer. In questo modo ho conservato l'aspetto originale in digitale e possiedo la stampa rovinata, ma che conserva comunque un certo fascino.

 

Per chi e' alla ricerca delle perfezione, c'e' il digitale o la pellicola tradizionale. Entrambi non tradiscono.

Il bello della Polaroid e' sempre stato quello dell'imprevedibilita' dei risultati.

 

Per quanto riguarda il resto, nessuno e' obbligato ad acquistare le pellicole Impossible. Se vi piacciano e ci credete, fatelo, altrimenti aspettate o comprate Fuji.

 

Mi pare di capire, inoltre, che in giro c'e' la tendenza a dare dell'allocco (o pensare che lo sia) chi ha sostenuto Impossible per tutto il 2010 e parte del 2011.

In fondo c'e' Fuji che fa immagini perfette e le rimanenze delle vecchie Polaroid, no?

Le PX680 Beta 2 sono la chiara dimostrazione che Impossible e' capace di fare delle belle pellicole istantanee e stabili. Non so cosa sia successo con le FF, ma e' evidente che i risultati possono cambiare a seconda del pacchetto utilizzato. Io ho avuto dei risultati fantastici ed altri un po' deludenti, ma niente a che vedere con le pellicole sperimentali dell'anno scorso. Questi sono decisamente meglio.

Io ho sostenuto Impossible e mi hanno dato la possibilita' di testare degli ottimi prodotti. Durante il test delle pellicole Beta 2 si sono avvicinati dei presonaggi che lo scorso anno hanno acquistato solo pellicole Polaroid originali e Fuji, chiedendomi di rivendergli delle pellicole Impossible PX680 Beta 2. Ovviamente non potevo farlo e non lo avrei mai fatto. Per la serie... ora che i bravi fessi hanno sperimentato a loro spese, salgo sul carro dei vincitori.

Per fortuna Impossible ha fatto il programma Pioneer per premiare coloro che li hanno sostenuti fin dall'inizio.

Commento da Luciano su 15 Giugno 2011 a 0:46

Certo che ci fanno pagare a caro prezzo e con mille contorsioni queste prove di fabbrica. E' encomiabile lo sforzo ed anche la tenacia, come pure va un plauso per il coraggio degli investimenti. E' pure vero però che li sosteniamo con abnegazione in questa via per il successo. Resta solo da capire se il mondo Fuji se la sta ridendo di questa corsa in controcorrente . Mentre loro filano diritti senza problemi, di quà si annaspa e ci si sente ingenuamente coinvolti in una competizione anacronistica. Ma saremo mica sciocchi a continuare nella ricerca della pietra filosofale? Per quanto mi riguarda ho acquistato ultimamente anche dei pacchi di PX 680, ma dati i risultati ancora deludenti, mi fermo in attesa che riescano a mettere sul mercato un prodotto decente e magari con 10 pose, visti i prezzi "IMPOSSIBILI".

Per ora vanno bene le FP100 sulle land camera a soffietto, e che risultati!

Foto sicure, colori veri, forse anche un po troppo, stabilità delle immagini ed economicità del prodotto.

Poi staremo a vedere.

Commento da andrea tonellotto su 15 Giugno 2011 a 0:31
...no Carmen, non consola per niente...anche perché col metodo delle trasparencies, non ho più una polaroid in mano, ma un lucido...
...e questi erano i primi cinque, sto aspettando ch'egli altri facciano la stessa fine... il rullo di beta 2 che ho fatto per primo e' ancora perfetto ed ha una resa molto migliore di questi acquistati in un secondo momento... a pensar male si fa peccato ma ...
... comunque ho un lavoro quasi finito da buttare, assieme alle centinaia di euro spese e da spendere per rifare tutto ... ma onestamente la voglia e' molto poca... e la sensazione di essere preso in giro, non mi aiuta...
Commento da Gian Guido Zurli su 15 Giugno 2011 a 0:28
No, non funziona la tecnica delle transparencies con il colore. Ho provato.
A me su 5 pacchi di FF non è capitato, anzi, col tempo sono migliorate.
Le pellicole che mi ha dato Alan vanno meglio di quelle del primo ordine.
Commento da Carmen su 15 Giugno 2011 a 0:20
sembra lo stesso problema delle push quando nella foto c'è tanto "bianco" ... credo che l'unica soluzione per essere tranquilli è aprirle con la tecnica delle transparencies: con le black frame funziona alla grande e il bianco e nero rimane perfetto. domani faccio qualche prova con le px680... so che ora non consola molta.....
Commento da andrea tonellotto su 14 Giugno 2011 a 23:52

...foto scattata il 29\5 pomeriggio, tenuta al buio per 4 ore, tirata fuori, tagliato bordo superiore e tolta spugnetta, inciso i tre serbatoi inferiori e lasciati seccare la notte, il giorno dopo , al mattino, scansionata :

...stasera, 14\06 , tiro fuori le foto, conservate in una scatola di cartone dentro la vetrina in studio, per cominciare a fare una scelta delle foto che dovranno comporre una futura mostra (abbastanza importante), le foto di 5 (dico cinque) pacchi degli otto acquistati l'ultima volta, sono diventate così (e lo scanner è stato buono, perchè dal vero la macchia verde si vede molto di più):

...non ho parole...sono deluso, sconfortato, affranto e infuriato...

 

Membri (108)

 
 
 

CALL FOR ARTIST

PARTNER

VIDEO TUTORIAL

Contatti:

Fondato nel 2010 da:

Alan Marcheselli

Carmen Palermo

Curatela Eventi e Pubblicazioni

Alessia Amati 

Solimano Pezzella

 

Selezione foto settimana:

Lucia Semprebon

Selezione foto Instagram:

Alan Marcheselli

 

Contatti:

polaroiders@gmail.com

info.polaroiders@gmail.com

© 2020   Creato da polaroiders.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

free counters