polaroiders

il network degli artisti instant italiani

Cominciamo con le poche foto della mia gita a Mantova. Sia benedetto colui che ha inventato la fotografia instant perché se non era per lui non avevo neanche queste.
Ovviamente, ormai, do i miei rullini dispersi e mai più ritrovati. Da Fcf non ci sono news, quindi...
A proposito, colleghi milanesi, se conoscete qualche fotografo che fa i provini a contatto per i 6x6 a Milano, fatemi sapere, che non vedo l'ora di non farmi vedere mai più in via Maestri Campionesi.
Comunque, vorrà dire che dovrò tornare a Mantova per rifare le foto che non vedremo mai...
Che dire della città di Virgilio.
Anzitutto, come ho già scritto, io amo Mantova. Mantova è bellissima. Mantova è uno dei più bei posti del (mio) mondo.
Soprattutto, Mantova è stata meta di svariate (due) gite nel corso della mia carriera scolastica. Ricordo la gita delle elementari dove praticamente tutti i maschi della classe tornarono a casa con una di quelle specie di molle che si spingono giù dai gradini e poi continuano a scendere da sole (quando ero piccolo ricordo che quella che avevo comprato era in metallo, quelle che vedo ora in commercio sono in plastica). Quando sono capitato a Palazzo Tè e ho visto la locomotiva a vapore che sta lì in mostra nel parchetto, improvvisamente, mi sono ricordato che l'avevo vista anche al tempo delle elementari: per un secondo sono tornato settenne. Settenne e forse un poco più felice.
Non ricordo se anche alle medie ci fu pellegrinaggio mantovano, sicuramente però ci fu alle superiori dove, dato che in classe eravamo quattro gatti, avevamo potuto contare su una amica della professoressa di lettere e storia dell'Arte che ci aveva addirittura ospitato per pranzo e offerto cibo a volontà. Questa signora di mestiere disegnava campi da golf (che chic!) e aveva lo studio in una torre dei tempi dei Gonzaga che dava su piazza Sordello, per dire.
Insomma, è chiaro che della città virgiliana non posso che parlarne bene. La trovo una città molto scenografica, proprio un bel posto. Bello anche esteticamente, un posto dove vivrei molto volentieri, dove, la domenica mattina, potrei passeggiare in qualche piazza, entrare in una pasticceria e comprare un po' di torta sbrisolona per il dopo pranzo.
Io sono una persona tanto complicata.
Qualche volta mi viene il dubbio che la felicità sia nelle cose più semplici, come tornare a casa con una torta appena sfornata.

Valutazione:
  • Attualmente 0 di 5 stelle.

Visualizzazioni: 24

Commento

Devi essere membro di polaroiders per aggiungere commenti!

Partecipa a polaroiders

LIBRI - MOSTRE

PARTNER

Codice Sconto -10%

POLARO1DERS2022

VIDEO TUTORIAL

Contatti:

Fondato nel 2010 da:

Alan Marcheselli

Carmen Palermo

Eventi e Pubblicazioni

Alessia Amati 

Solimano Pezzella

 

Selezione foto settimana

Lucia Semprebon

Selezione foto Instagram

2019 Solimano Pezzella

2020 Alan Marcheselli

2021 Clara Mammana

2022 Felicita Russo

Web & Media

Alessia Amati

Alan Marcheselli

Contatti

polaroiders@gmail.com

info.polaroiders@gmail.com

© 2022   Creato da polaroiders.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

free counters