polaroiders

il network degli artisti instant italiani

Succulents Family over a cliff

Toyo Field 45AII, Schneider Kreuznach Symmar C-180mm F:5,6 (wide open at 1/25), Polaroid type 55, dev at 25°C x 30"

Valutazione:
  • Attualmente 0 di 5 stelle.

Visualizzazioni: 85

Commento

Devi essere membro di polaroiders per aggiungere commenti!

Partecipa a polaroiders

Commento da matteo capaia su 5 Febbraio 2013 a 13:52

e poi di solito lo sbattimento è prima di fare la foto, molto prima, quando ce l'hai in testa. Una volta che trovi il posto e ci sei con la roba,  dopo un pò di pratica fai tutto con "abbastanza" naturalezza.   

Sono io che ringrazio te per aver osservato con così grande attenzione le mie fotografie, mi ripaghi delle fatiche fatte...

Commento da matteo capaia su 5 Febbraio 2013 a 13:48

HAHAH sennò non ci si diverte nò Fortunato?

Commento da matteo capaia su 5 Febbraio 2013 a 13:43

;)    e poi tu Alan dici di essere didascalico?!  

 :D

Commento da Fortunato Degasperi su 5 Febbraio 2013 a 13:39

@ Alan: non preoccuparti, conosco l'effetto un po' impulsivo della fast communication del web ;-) e chi ha tempo per tutto? Grazie

@ Matteo: grazie, immaginavo qualcosa di così "complesso". bello sbattimento, ma a conti fatti ne è valsa la pena (soprattutto per me che la fatica l'hai fatta tu ;-)

Commento da Alan su 5 Febbraio 2013 a 13:37
ahhh che soddisfazione :) Grazie Matteo !
Commento da matteo capaia su 5 Febbraio 2013 a 13:32

Innanzi tutto, ringrazio per gli apprezzamenti! La macchina usata, visto che non ho messo la didascalia  è una field pieghevole quindi un pò limitata nei movimenti rispetto a un banco ottico vero e proprio. La teoria del fuoco selettivo è abbastanza semplice, la pratica un pò meno anche perchè se fotografi in esterni devi piegare (e non è una battuta!) te stesso e la macchina alle diverse variabili che ogni volta incontri. La tua posizione, il terreno, il vento i rompipalle etc etc!  ;)       I sopraluoghi sono spesso fondamentali, ma quando non hai tempo devi sudare parecchio per ottenere l'immagine  che hai in mente.

In questo caso ho mosso tutto ciò che potevo TILT_SHIFT_FALL and SWING! :D

Fortunato visto che ti  interessa e dato che hai qualche rudimento ti spiego la foto! Me la ricordo guardando l'immagine.

Naturalmente leggi a testa in giù, così soffri un pò per la spiegazione  :D 

1) il fuoco va da dx a sx quindi ho basculato (swing) la stand anteriore,verso dx facendo attenzione al cerchio di copertura dell'ottica, in modo che non vignetti.

2) la macchina era inclinata, più in alto rispetto al soggetto, quindi ho aggiustato la prospettiva abbassando (fall) la piastra anteriore. Puoi inclinare tutta la macchina, ma di solito si lavora in bolla a patto che tu non voglia particolari effetti. Se non sei a livello, la macchina con tutto il soffietto storto  diventa una specie di gatto nero incazzato ed è un casino, quasi sempre!

3) volevo più fuoco selettivo, albero-scoglio, quindi ho basculato anche la posteriore (swing) in senso opposto, verso sx e nel contempo ho ribasculato all'indietro (tilt) nella parte superiore la stessa stand. Sempre quella posteriore. In questo modo enfatizzi gli alberi e controlli il cerchio di copertura.

4) non avendo standarte asimmetriche, (qui magari si entra nello specifico)  devi rimettere a fuoco, ogni volta che vari la geometria della macchina, in questo caso la mia. 

5) scatti a piena apertura per mantenere la profondità di campo ridotta.

p.s. dal vivo, vedendo i cambiamenti passo-passo capiresti meglio!  

Commento da Alan su 5 Febbraio 2013 a 13:31
Perdona Fortunato se a volte sono un po' didascalico :)
Commento da Fortunato Degasperi su 5 Febbraio 2013 a 11:41

Grazie della precisazione Alan, un po' di teoria e il tipo di macchina le conosco: mi manca però la pratica effettiva del basculaggio e non riesco a pensare quale è l'inclinazione delle due parti per avere quell'effetto lì. bella la macchina, più bella la foto, qui ed in altri formidabili scatti di Matteo

Commento da Alan su 5 Febbraio 2013 a 10:47
Non si tratta di una comune macchina fotografica ma di un banco ottico http://it.wikipedia.org/wiki/Banco_ottico
che permette il tilt - shift basculando le standard ovvero il piano della pellicola e il piano della lente.
Commento da Fortunato Degasperi su 5 Febbraio 2013 a 10:14

questa poi! non sono sicuro di aver capito come è possibile... hai il primissimo piano nitido, un passi più in là sfocato e gli scogli a fuoco! ma come sei messo? di 3/4? Bella macchina cmq, la foto di più

CALL FOR ARTIST

PARTNER

VIDEO TUTORIAL

Contatti:

Fondato nel 2010 da:

Alan Marcheselli

Carmen Palermo

Dal 01/02/2019 diretto da

Alessia Amati 

 

Selezione foto settimana:

Lucia Semprebon

Selezione foto Instagram:

Solimano Pezzella

 

Referenti Italia:

MO-BO: Alan Marcheselli

VA: Carmen Palermo

CO: GIacono Inches

BG: Franco Mammana (Kite)

RM: Menico Snider (Sniki)

TN: Lucia Semprebon

CS: Carlo Stella

Webmaster:

Christian Ghisellini

 

Contatti:

polaroiders@gmail.com

info.polaroiders@gmail.com

© 2019   Creato da polaroiders.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

free counters